Piazza Municipio, 13

32044 Pieve di Cadore BL

P.IVA/C.F. 00844420257

Segreteria:

Previo appuntamento

n. 349 3954809

Soccorso Alpino

Piazza Municipio, 13

32044 Pieve di Cadore (BL)

P.IVA/C.F. 00844420257

Segreteria:

Su appuntamento

n. 349 3954809

Soccorso Alpino

Trekking a Creta

Proponiamo un trekking a Creta, a picco sul mare, lungo il Mar Libico sul selvaggio sentiero E4, dal 14 al 21 ottobre 2022, organizzato dalla guida alpina Maurizio Venzo.

Il trekking si svolgerà lungo il Mar Libico, sul selvaggio sentiero E4 a picco sul mare e pernotteremo in alberghi e b&b.

Creta è la culla della più antica civiltà europea, quella Minoica, ed è punto d’incontro tra Est ed Ovest. Infatti si trova laddove si intersecano Africa, Asia ed Europa.

Su quest’isola si sono succeduti greci, romani, saraceni, bizantini, veneziani, turchi ed infine i greci moderni: tutti hanno lasciato tracce del loro passaggio, anche in luoghi ora isolati, raggiungibili solo a piedi. A ovest di Creta c’è la provincia di Hania, da dove, guardando verso sud, appaiono in lontananza le Lefka Ori o Montagne Bianche.

Ricoperte di neve sino a tarda primavera, sono montagne impressionanti, spoglie, dirupate e poco accessibili, solo una strada si inoltra nel cuore della catena, salendo sull’altopiano di Omalos.

Da qui ogni tentativo di proseguire verso sud deve essere fatto a piedi ed il sentiero più famoso è quello che percorre l’enorme spaccatura delle gole di Samarià. Queste montagne con parecchie cime oltre i 2000 metri ( la cima più alta è il Pachnes m 2453 ) sono solcate da parecchie gole. Oltre quelle di Samarià ci sono quelle di Imbros, di Aradena, di Irini, di Tripitì, solo per citare le più famose, tutte scavate da antichi ed impetuosi torrenti, quando il clima a Creta era completamente diverso da oggi.

Punto d’arrivo di tutti questi canyon è la selvaggia e disabitata costa sud che si affaccia sul mare Libico. La costa è mare e montagna assieme, caverne, faraglioni, spiaggette isolate, olivastri, pini, lecci, cipressi, ginepri e lentischi che raccontano contorti la furia del vento.

Resti di colonne greche e romane, chiese Bizantine, mosaici, fortezze veneziane e turche raccontano la storia dell’uomo dagli albori della più antica civiltà europea sino ai giorni nostri. Questa zona che va dalle montagne verso il mare è chiamata Sfakia ed è famosa per la bellicosità dei suoi abitanti, dovuta alle da sempre dure condizioni di vita. Questa regione si è collegata alla civiltà tramite poche strade solo recentemente. Mentre sul resto dell’isola eserciti di invasori si susseguivano nei secoli, qui, noncuranti della legge, proseguiva la vita, con faide tra famiglie, furti di bestiame e allevamento di capre. Si dice che ogni famiglia abbia nascosta in casa almeno un’arma da fuoco. Il trekking percorre il sentiero E4 che, senza particolari difficoltà tecniche, attraversa spesso zone selvagge con qualche problema di orientamento, ma questo è il suo bello!

Questo trek è vivamente consigliato, per la sua somiglianza, a chi avesse già percorso SELVAGGIO BLU in Sardegna. Il tipo di terreno e di ambiente è molto simile ma le tappe qui si svolgono da un villaggio all’altro, quindi lo zaino pesa pochissimo e si dorme…in letto. Non si usano mai le mani, quindi è più facile di Selv. Blu; infine la qualità del cibo a Creta è ottima e davvero a buon prezzo!

PROGRAMMA INDICATIVO (possono esservi variazioni)

1g Volo e arrivo a Creta Chania (www.ryanair.it ) trasferimento con bus pubblico(20min) alla città di Chania e sistemazione in graziosissimo hotel b&b. Siamo nell’antico quartiere veneziano affacciato sul pittoresco porto. Chiese ortodosse, moschee, fortificazioni, mura e palazzi fanno subito capire che la storia da queste parti è lunga e varia, oltre che interessantissima. Numerosi negozietti e ristorantini si offrono per sfamarci e l’immancabile (per chi lo ama) shopping.

2g Da Elafonissi a Paleochora 

3g Paleochora – Lissos – Sougia 

4g Sougia – Gole di Agia Irini – Omalos

5g Omalos – Gole di Samaria – Agia Roumeli

6g Agia Roumeli – Agios Pavlos – Loutro

7g Loutro – Chora Sfakion – Chania 

8g In mattinata ci trasferiamo in bus all’aeroporto (20min.) da dove in 2.15 h rientriamo in Italia.

Costo a persona: 750 €

Nota: il volo A/R Ryanair deve essere acquistato individualmente su internet www.ryanair.com/it ed ha un costo da 50 a 190€ dipendendo dal momento della prenotazione. Prima si acquista e meno costa.

L’aeroporto italiano dal quale ci sono più voli è Bergamo, seguono Roma FC. Leggere attentamente le istruzioni per il bagaglio ed eventualmente chiedere informazioni. 

Include:

  • Guida alpina
  • Pernottamento in Bed e Breakfast (camere doppie/triple+prima colazione) per 7 notti
  • Trasferimenti in bus pubblici e privati:
    1. Aeroporto-Chania centro e ritorno
    2. Chania-Elafonissi, inizio trek
    3. Rientro a Chania a fine trek da Chora Sfakion 

Non include: 

  • Pranzi al sacco e cene (ci sono numerosi ed economici ristoranti nei villaggi dove si sosta)
  • Ingressi per eventuali visite turistiche, mance
  • Trasferimenti eventuali fuori programma (anche marittimi)
  • Tutto quello non compreso alla voce precedente

NOTA: le sistemazioni non sono tutte uguali (si va dall’hotel*** allo spartano B&B) ma sono sempre confortevoli e gradevoli. Occorre spirito di adattamento e di gruppo, come in ogni viaggio di questo tipo!

Attualmente i costi aerei si aggirano attorno ai 140 € A/R con bagaglio di 20 KG in stiva (normalmente 20 KG bastano per due persone) più 10 kg a mano.

Normalmente si cammina dalle 6/7 ore con molta, molta calma.

Minimo 6 persone.

Scarica il programma, incluse alcune foto [pdf – 403 kb]

Comments are closed.
Ultimi articoli
Archivi
Categorie